LOOGBOOK

 Giovanni Zanzani

Giornale di bordo dello yawl Rampante
Comandante Annibale Balsimelli
Anno 1939
Creative Commons License
È un opera rolascita con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported License.

Logbook


Lipari, 21 giugno 1939



21 giugno 1939 Lipari
Non so perché il barone Nasca ci abbia venduti, non lo so proprio. Non facevamo il nostro dovere Turi e il sottoscritto portando questo catorcio in giro per il mare per conto del signor barone? Evidentemente c'è chi nasce per comandare e chi per essere comandato, chi è destinato a fare i propri comodi e chi invece deve occuparsi dei comodi altrui. A me e a Turi è toccato seguire i chiribizzi del padrone di questa barca, che Dio ci aiuti.
Scrivo queste note sul diario di bordo per ricordare a me stesso che la vita è una continua sorpresa e che l'uomo prudente non deve affezionarsi troppo al presente.
C’è vento da nord, ma debole e qualche onda di mare vecchio qui di fronte a Lipari. L’ormeggio in questo molo non è affatto comodo, la barca non sta ferma un minuto, perciò ci siamo messi all’ancora fuori dal porto, sulla destra dell’insenatura.
Che tipo sarà questo signor Treré lo vedremo quando si degnerà di venire a conoscere l'equipaggio dell'imbarcazione della quale è appena diventato padrone, che fino a un mese fa si chiamava Delfino (un nome che a me sembrava molto adatto a una cosa che deve stare in mare). Il signor Treré ha voluto cambiarlo, per questo ho detto a Turi di pitturare sulla poppa quello nuovo, così ora siamo l'equipaggio del Rampante.
Io un'idea ce l'ho di come il barone Nasca abbia perduto la barca e credo di non sbagliare: al gioco delle carte, il suo vizio. D'altra parte non c'è niente da dire, alle carte l'ha vinta e alle carte l'ha persa. La sua vita dissennata è l’assillo del padre, il vecchio barone Anselmo, gran brava persona, ma i figli sono come il tempo, buono o cattivo che sia, bisogna prendere quello che viene e il barone Anselmo il tempo buono con il figlio Cosimo l'ha conosciuto di rado. È un po' la stessa cosa di noi marinai, c'è chi capita con un armatore bravo e chi deve accontentarsi di uno tristo, in ogni caso siamo obbligati a tenerci quello che ci è toccato. Se fino a ieri Turi ed io siamo stati alle dipendenze del barone Cosimo Nasca, ricco e traviato, da oggi riceviamo ordini dal signor Arsenio Treré che non conosciamo. E’ vero che col cambio di proprietario l'equipaggio si deve ritenere libero da ogni obbligo, ma di questi giorni è diventato così difficile trovare un ingaggio che non abbiamo fatto nessuna obiezione a rimanere a bordo al servizio di Treré. Speriamo bene, il tempo è bello e per ora non c'è altro da fare che attendere.

Il prossimo capitolo verrà pubblicato lunedì 28 febbraio 2011

Presentazione Capitolo successivo


Scarica il romanzo completo in formato ".epub" .


Logbook - Capitolo primo
Logbook - Capitolo secondo
Logbook - Capitolo terzo
Logbook - Capitolo quarto
Logbook - Capitolo quinto
Logbook - Capitolo sesto
Logbook - Capitolo settimo
Logbook - Capitolo ottavo
Logbook - Capitolo nono
Logbook - Capitolo decimo
Logbook - Capitolo undicesimo
Logbook - Capitolo dodicesimo
Logbook - Capitolo tredicesimo
Logbook - Capitolo quattordicesimo
Logbook - Capitolo quindicesimo
Logbook - Capitolo sedicesimo
Logbook - Capitolo diciassettesimo
Logbook - Capitolo diciottesimo
Logbook - Capitolo diciannovesimo
Logbook - Capitolo ventesimo
Logbook - Capitolo ventunesimo
Logbook - Capitolo ventiduesimo
Logbook - Capitolo ventitreesimo
Logbook - Capitolo ventiquattresimo
Logbook - Capitolo venticinquesimo
Logbook - Capitolo ventiseiesimo
Logbook - Capitolo ventisettesimo
Logbook - Capitolo ventottesimo
Logbook - Capitolo ventinovesimo
Logbook - Capitolo trentesimo
Logbook - Capitolo trentunesimo
Logbook - Capitolo trentaduesimo
Logbook - Capitolo trentatreesimo
Logbook - Capitolo trentaquattresimo
Logbook - Capitolo trentacinquesimo
Logbook - Capitolo trentaseiesimo
Logbook - Capitolo trentasettesimo
Logbook - Capitolo trentottesimo