LOOGBOOK

 Giovanni Zanzani

Giornale di bordo dello yawl Rampante
Comandante Annibale Balsimelli
Anno 1939
Creative Commons License
È un opera rolascita con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported License.

Logbook


23 giugno 1939



23 giugno 1939
L'ho chiamato catorcio il Rampante e me ne dispiace. Quando è nata, questa barca doveva essere bellissima. Da quello che so è stata costruita in America nel 1919. Chi l'ha pagata era certamente molto ricco, lo vedo dal legno e dai particolari dell'interno. Quando il barone l'ha vinta alle carte era stata trasformata in mezzo da lavoro, ma certamente non era quello lo scopo per cui venne costruita. La cabina è piena di mogano e nella ferramenta c'è tanto di quel bronzo che ci si potrebbero fondere dieci campane, davvero una gran bel progetto. A Milazzo ce la portò Giacinto Ferraù, commerciante di laterizi. Il mattino che questa meraviglia giunse alla marina, tutti scesero a vederla perché, nonostante fosse malridotta, coi suoi diciotto metri di albero di maestra ancora si faceva notare.
- Ci vuol fare le regate, disse qualcuno, si vede che il signor Ferraù vuol darsi alla bella vita.
Altro che regate, dopo due giorni quell'animale gli aveva fatto abbassare l'alberatura di un bel po’ di metri. Con la tela che avanzò a rimpicciolire le vele ci vennero una randa e un fiocco di rispetto, e strofinacci per cento anni. Fu così che uno scafo nato per correre nel vento venne costretto a trasportare mattoni. Turi e io fummo ingaggiati da Ferraù per portare carichi di quel tipo, oltre a legname, travi, sabbia e cemento. Si andava da Milazzo a Lipari. Quanta pomice abbiamo respirato nei viaggi di ritorno! Ferraù non ce l'avrebbe perdonato un viaggio a vuoto e così se non c’erano vino o capperi o qualche passeggero da riportare a Milazzo, ci toccava fare il pieno di pomice.
Veloce era veloce il Dollaro, così Ferraù aveva chiamato quella barca senza motore. Grazie alla spinta della vela anche con l’albero di maestra segato non ci superava nessuno. Lo riconosco, Ferraù era un gran bastardo, ci faceva lavorare come bestie, però a pagare è sempre stato puntuale. Ogni primo del mese le nostre lire, poche, sono sempre comparse con la puntualità della marea. Poi ci fu quella partita a carte e la regolarità dello stipendio ce la scordammo, perché da un giorno all'altro ci trovammo trasferiti dalla marina mercantile agli amori scellerati del barone Nasca. Quello fu l'uso che don Cosimo fece del Dollaro dopo avergli cambiato nome e averlo fatto rimettere a nuovo. Ricordo che la sua cocotte voleva battezzare il veliero Alcyone per via della passione che nutriva per Gabriele D’Annunzio, ma il barone non ne volle sapere. A lui piaceva Delfino e quello si scrisse sulla poppa, così Turi poté lasciare la "D" di dollaro tutta arzigogolata, e anche la "o" finale che aveva uno svolazzo lungo come tutta la parola. Certo se Ferraù avesse saputo come aveva fatto il barone a vincergli il Dollaro, don Cosimo sarebbe finito a navigare in fondo al mare, perchè il nobiluomo barò, eccome se barò, qualcuno ancora ricorda che nel corso della partita le carte frullarono come farfalle notturne tra le sue dita ingiallite dalle sigarette. Ferraù perse e tacque, tanta era la spocchia di farsi vedere, lui mercante analfabeta, giocare a poker con un aristocratico al circolo della nobiltà.
Oggi il vento è da sud-ovest, nel pomeriggio il cielo si è coperto di un velo di nubi alte. Siamo all’ancora in 10 metri d’acqua su fondo buon tenitore.

Il prossimo capitolo verrà pubblicato lunedì 7 marzo 2011

Capitolo precedente Capitolo successivo


Scarica il romanzo completo in formato ".epub" .


Logbook - Capitolo primo
Logbook - Capitolo secondo
Logbook - Capitolo terzo
Logbook - Capitolo quarto
Logbook - Capitolo quinto
Logbook - Capitolo sesto
Logbook - Capitolo settimo
Logbook - Capitolo ottavo
Logbook - Capitolo nono
Logbook - Capitolo decimo
Logbook - Capitolo undicesimo
Logbook - Capitolo dodicesimo
Logbook - Capitolo tredicesimo
Logbook - Capitolo quattordicesimo
Logbook - Capitolo quindicesimo
Logbook - Capitolo sedicesimo
Logbook - Capitolo diciassettesimo
Logbook - Capitolo diciottesimo
Logbook - Capitolo diciannovesimo
Logbook - Capitolo ventesimo
Logbook - Capitolo ventunesimo
Logbook - Capitolo ventiduesimo
Logbook - Capitolo ventitreesimo
Logbook - Capitolo ventiquattresimo
Logbook - Capitolo venticinquesimo
Logbook - Capitolo ventiseiesimo
Logbook - Capitolo ventisettesimo
Logbook - Capitolo ventottesimo
Logbook - Capitolo ventinovesimo
Logbook - Capitolo trentesimo
Logbook - Capitolo trentunesimo
Logbook - Capitolo trentaduesimo
Logbook - Capitolo trentatreesimo
Logbook - Capitolo trentaquattresimo
Logbook - Capitolo trentacinquesimo
Logbook - Capitolo trentaseiesimo
Logbook - Capitolo trentasettesimo
Logbook - Capitolo trentottesimo