LOOGBOOK

 Giovanni Zanzani

Giornale di bordo dello yawl Rampante
Comandante Annibale Balsimelli
Anno 1939
Creative Commons License
È un opera rolascita con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported License.

Logbook


24 giugno 1939



24 giugno 1939
Come è strano il destino delle barche, al varo si chiamano in un modo, con la madrina che rompe la bottiglia e l'armatore che sorride alla creatura appena nata. Ma basta che nelle sue tasche i soldi finiscano, che già si fa avanti un secondo armatore e la barca che si chiamava "Maddalena" se ne va in un altro porto col nome di "Maria", quando non cambia addirittura sesso e da "Filomena" che era, la si vede navigare come "Filippo Bello". Fosse così facile cambiare destino per noi uomini, sarebbe proprio una meraviglia! Qualcuno ci prova a mutare fortuna cambiando generalità, ma non è semplice come per le imbarcazioni. Turi il marinaio per esempio, non ci è nato con quel nome. Lo so io e nessun altro, ma Turi si chiamava Abdul quando l'ho conosciuto, e da come correva lungo i moli di Marsiglia si capiva benissimo che aveva fretta di allontanarsi da quel nome. Come uno scafo che va alla deriva senza equipaggio e chi lo trova se lo tiene, così Abdul Mahfuz divenne il mio marinaio. Non intendo dire che accogliendolo sullo yawl del barone e nascondendolo ai gendarmi che lo inseguivano egli sia diventato di mia proprietà, però da quel giorno non mi ha più lasciato. Per quante vicissitudini io abbia attraversato, il buon Abdul, o meglio Turi, come decise di farsi chiamare, mi ha sempre seguito fedelmente, e aggiungo che in più di una occasione ha messo a repentaglio la sua vita per salvare la mia. Oggi l'ho visto seduto nella piccola osteria del porto a bere un bicchiere di acqua fresca e a fumare. Forse pensa agli amici che ha lasciato al Cairo dove è nato e dove dice di voler tornare da vecchio.
Arsenio Treré, il nuovo proprietario, continua a non farsi vedere. Poco male, il contratto ce l’ha fatto arrivare regolarmente all’ufficio postale di Lipari. Durante la notte il vento ha girato a nord, rinfrescando parecchio. Sull’isola c’è pochissima acqua e non possiamo imbarcarne nemmeno un litro, per fortuna il vino non manca.

Il prossimo capitolo verrà pubblicato lunedì 14 marzo 2011

Capitolo precedente Capitolo successivo


Scarica il romanzo completo in formato ".epub" .


Logbook - Capitolo primo
Logbook - Capitolo secondo
Logbook - Capitolo terzo
Logbook - Capitolo quarto
Logbook - Capitolo quinto
Logbook - Capitolo sesto
Logbook - Capitolo settimo
Logbook - Capitolo ottavo
Logbook - Capitolo nono
Logbook - Capitolo decimo
Logbook - Capitolo undicesimo
Logbook - Capitolo dodicesimo
Logbook - Capitolo tredicesimo
Logbook - Capitolo quattordicesimo
Logbook - Capitolo quindicesimo
Logbook - Capitolo sedicesimo
Logbook - Capitolo diciassettesimo
Logbook - Capitolo diciottesimo
Logbook - Capitolo diciannovesimo
Logbook - Capitolo ventesimo
Logbook - Capitolo ventunesimo
Logbook - Capitolo ventiduesimo
Logbook - Capitolo ventitreesimo
Logbook - Capitolo ventiquattresimo
Logbook - Capitolo venticinquesimo
Logbook - Capitolo ventiseiesimo
Logbook - Capitolo ventisettesimo
Logbook - Capitolo ventottesimo
Logbook - Capitolo ventinovesimo
Logbook - Capitolo trentesimo
Logbook - Capitolo trentunesimo
Logbook - Capitolo trentaduesimo
Logbook - Capitolo trentatreesimo
Logbook - Capitolo trentaquattresimo
Logbook - Capitolo trentacinquesimo
Logbook - Capitolo trentaseiesimo
Logbook - Capitolo trentasettesimo
Logbook - Capitolo trentottesimo