LOOGBOOK

 Giovanni Zanzani

Giornale di bordo dello yawl Rampante
Comandante Annibale Balsimelli
Anno 1939
Creative Commons License
È un opera rolascita con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported License.

Logbook


20 luglio 1939



20 luglio 1939
È accaduto tutto così fulmineamente che ancora stento a credervi: lo yawl Rampante naviga verso la Grecia in piena burrasca con un prigioniero a bordo!
Descrivo la sequenza degli avvenimenti cercando di non omettere nulla:
Ieri notte verso le undici sono giunti i figli della signora Treré insieme alla loro governante. L'accoglienza della madre è stata a dir poco stupefacente, quasi non vedesse i propri figli da anni. Baci, abbracci, pianti, i quattro (anche Lola, la ragazza che li accompagnava, era presa dalla commozione) non riuscivano a staccarsi gli uni dagli altri. Assistevo a quella calorosa ricongiunzione famigliare quando le cose sono precipitate nel dramma che stiamo tuttora vivendo.
Nel mentre il calessino che aveva condotti i nuovi ospiti dalla stazione al porto di Reggio Calabria se ne andava, qualcuno si è avvicinato alla mia barca. Il molo in quel punto è buio e la mia posizione, mi trovavo a una decina di metri dal Rampante, mi permetteva di guardare tutto senza essere osservato. Con grande stupore ho riconosciuto il signor Rieve che si aggirava con fare circospetto sulla banchina, stupore che si è trasformato in orrore quando i miei occhi hanno inquadrato la pistola automatica impugnata dal tedesco. Da quel momento la vicenda si è sviluppata ad una velocità tale che nessuna riflessione è stata più possibile. Prima che avessi il tempo di muovermi, Rieve era già salito a bordo del Rampante e aveva velocemente raggiunto la cabina occupata da Therese e dai ragazzi. L'ho seguito a mia volta e la scena che mi si è presentata non lasciava adito a nessun dubbio circa le sue intenzioni: l'uomo teneva l’arma puntata sulla signora Treré mentre i figli e la governante lo fissavano sbigottiti. Accortosi della mia presenza egli ha girato la pistola verso di me. È stato in quel momento che una pesante maniglia di teak l'ha centrato alla nuca. Con la rapidità del lampo si è visto Turi piombare giù dalla scala che collega il ponte alla cabina.
- Gli taglio la gola, comandante?
L’egiziano teneva la lama del suo coltello sul collo di Rieve. Mi sono affrettato a fermarlo.
- Qui nessuno verrà ucciso, Abdul!
Le due donne intanto avevano spinto via i ragazzi. Aiutato da Turi, ho immobilizzato Rieve che nel frattempo si era ripreso e si guardava intorno stordito per il colpo. Sono stato colto da una rabbia cieca, e mi sono dovuto trattenere dal colpirlo una seconda volta.
- Cosa fa lei sulla mia barca con una pistola?
- Voleva uccidermi, voleva uccidere me e i miei figli quell'assassino!
Therese, entrata alle mie spalle, lo guardava con occhi colmi d'odio.
In quel momento si sono udite delle voci provenire dalla darsena. Sono salito in coperta mentre uomini armati che chiamavano Rieve si muovevano sul Minerva. Non c'era un secondo da perdere, Turi e io abbiamo sciolto gli ormeggi e alzato un fiocco che in breve ha portato il nostro yawl fuori dal porto facendolo sparire rapidamente nel buio della notte. Ancora frastornato dagli avvenimenti sono sceso in cabina giusto in tempo per sentire ciò che il tedesco esclamava rivolto alla signora.
- Verdammte Judin! - l’espressione di disprezzo con la quale gli appartenenti al partito nazista si rivolgono alle genti israelite.
Tutto mi è apparso chiaro: l'obiettivo della missione del Minerva è la signora Treré, vittima della campagna di odio che il partito nazionalsocialista sta conducendo in Germania contro gli ebrei. Sono altresì certo che vi debbano essere ragioni più complesse alla base di una operazione così organizzata, ragioni che non conosco e che superano la mia capacità di comprensione. In ogni caso data la situazione che si era venuta a creare, non restava altra scelta che partire.
In quel momento avrei voluto capire di più, ma la voce di Turi mi ha chiamato in coperta dove occorreva ridurre la tela. Non mancherà occasione per farmi spiegare da Therese i motivi che spingono il bieco Rieve con tanto accanimento sulle sue tracce, mi sono detto mentre mi assicuravo che questi fosse ben legato prima di salire a terzarolare le vele. Il tempo in effetti stava cambiando rapidamente, un'occhiata al barometro mentre lo yawl correva verso sud lungo la costa calabrese, mi ha fatto capire che le cose sarebbero peggiorate. Dopo avermi passato il timone, l'egiziano ha sostituito il fiocco con uno più piccolo ed ha preso due mani di terzaroli alla randa di maestra, poi è sceso per occuparsi di Rieve.
- Lo porterò giù da me comandante, nella mia cabina sarà inoffensivo.
Ora siamo in mare aperto, la Calabria si sta allontanando e noi puntiamo verso la Grecia. La velocità del vento aumenta di minuto in minuto, così proseguiremo con questa velatura ridotta. Sistemato il prigioniero nella cabina di prua, Turi è venuto da me per aiutarmi in quella che si preannuncia una notte difficile.

Il prossimo capitolo verrà pubblicato lunedì 8 agosto 2011

Capitolo precedente Capitolo successivo


Scarica il romanzo completo in formato ".epub" .


Logbook - Capitolo primo
Logbook - Capitolo secondo
Logbook - Capitolo terzo
Logbook - Capitolo quarto
Logbook - Capitolo quinto
Logbook - Capitolo sesto
Logbook - Capitolo settimo
Logbook - Capitolo ottavo
Logbook - Capitolo nono
Logbook - Capitolo decimo
Logbook - Capitolo undicesimo
Logbook - Capitolo dodicesimo
Logbook - Capitolo tredicesimo
Logbook - Capitolo quattordicesimo
Logbook - Capitolo quindicesimo
Logbook - Capitolo sedicesimo
Logbook - Capitolo diciassettesimo
Logbook - Capitolo diciottesimo
Logbook - Capitolo diciannovesimo
Logbook - Capitolo ventesimo
Logbook - Capitolo ventunesimo
Logbook - Capitolo ventiduesimo
Logbook - Capitolo ventitreesimo
Logbook - Capitolo ventiquattresimo
Logbook - Capitolo venticinquesimo
Logbook - Capitolo ventiseiesimo
Logbook - Capitolo ventisettesimo
Logbook - Capitolo ventottesimo
Logbook - Capitolo ventinovesimo
Logbook - Capitolo trentesimo
Logbook - Capitolo trentunesimo
Logbook - Capitolo trentaduesimo
Logbook - Capitolo trentatreesimo
Logbook - Capitolo trentaquattresimo
Logbook - Capitolo trentacinquesimo
Logbook - Capitolo trentaseiesimo
Logbook - Capitolo trentasettesimo
Logbook - Capitolo trentottesimo