LOOGBOOK

 Giovanni Zanzani

Giornale di bordo dello yawl Rampante
Comandante Annibale Balsimelli
Anno 1939
Creative Commons License
È un opera rolascita con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported License.

Logbook


25 giugno 1939



25 giugno 1939
La partita a carte in cui il barone tolse il Dollaro a Carmine Ferraù ebbe luogo dieci anni fa, una settimana prima della festa dell'Assunta, e a Messina è ancora leggenda. Don Cosimo aveva il diavolo in corpo quella sera, a motivo dell’invito rivolto dall’onorevole Piersanti a Ivette, la ballerina che il barone manteneva.
- Per l'Assunta ci saranno i fuochi d'artificio Ivette, venga sul mio panfilo insieme al barone. Dal mare lo spettacolo è incantevole.
Il barone capì l'antifona, quella sera stessa sfidò Ferraù al tavolo verde e gli portò via il Dollaro. Don Cosimo le conosce bene le ragazze come Ivette e sa quanto tempo impiegano a cambiare amante. Quando l’onorevole Piersanti pronunciò la parola "panfilo" di fronte a lei, il barone comprese che doveva a tutti i costi procurarsi una barca di quel tipo, altrimenti la biondina non l'avrebbe più rivista. Fu così che decise di giocare a carte con Ferraù, cioè decise di portargli via il Dollaro.
Un altro giorno è passato e noi siamo sempre nel porto di Lipari ad aspettare il signor Treré. Il tempo è bello e il Rampante dondola alla fonda placido come un bue. Non c'è traffico in questa piccola isola, ma lo stesso ho detto a Turi di alzare una lanterna per la notte, non si sa mai che entri un natante e in queste notti senza luna è meglio farsi vedere da lontano. Il mare si mantiene calmo, ma stasera si è alzato un refolo da nord-ovest che mi ha messo in sospetto. Insieme a Turi abbiamo calato un'altra ancora, non mi fido del ridosso offerto dall'isola. Ho visto che a terra le donne ritiravano tutti i panni che avevano steso e sapendo come queste genti conoscano il mare non mi aspetto niente di buono per la notte. Il Rampante sonnecchia al centro della baia. Ha linee bellissime questo yawl, se non fosse per la orribile tuga che Ferraù ci ha fatto aggiungere, che è come aver messo un berretto da questurino al David di Michelangelo, potrei dire che le sue linee hanno la stessa dolcezza delle onde del mare. Chissà che il signor Treré non voglia farla demolire, la tuga, sarei disposto a lavorare gratis per un mese pur di eliminare questa cassa da morto dalla coperta del Rampante!

Il prossimo capitolo verrà pubblicato lunedì 21 marzo 2011

Capitolo precedente Capitolo successivo


Scarica il romanzo completo in formato ".epub" .


Logbook - Capitolo primo
Logbook - Capitolo secondo
Logbook - Capitolo terzo
Logbook - Capitolo quarto
Logbook - Capitolo quinto
Logbook - Capitolo sesto
Logbook - Capitolo settimo
Logbook - Capitolo ottavo
Logbook - Capitolo nono
Logbook - Capitolo decimo
Logbook - Capitolo undicesimo
Logbook - Capitolo dodicesimo
Logbook - Capitolo tredicesimo
Logbook - Capitolo quattordicesimo
Logbook - Capitolo quindicesimo
Logbook - Capitolo sedicesimo
Logbook - Capitolo diciassettesimo
Logbook - Capitolo diciottesimo
Logbook - Capitolo diciannovesimo
Logbook - Capitolo ventesimo
Logbook - Capitolo ventunesimo
Logbook - Capitolo ventiduesimo
Logbook - Capitolo ventitreesimo
Logbook - Capitolo ventiquattresimo
Logbook - Capitolo venticinquesimo
Logbook - Capitolo ventiseiesimo
Logbook - Capitolo ventisettesimo
Logbook - Capitolo ventottesimo
Logbook - Capitolo ventinovesimo
Logbook - Capitolo trentesimo
Logbook - Capitolo trentunesimo
Logbook - Capitolo trentaduesimo
Logbook - Capitolo trentatreesimo
Logbook - Capitolo trentaquattresimo
Logbook - Capitolo trentacinquesimo
Logbook - Capitolo trentaseiesimo
Logbook - Capitolo trentasettesimo
Logbook - Capitolo trentottesimo