Logo_del_sito

Cronache dalla campuria

a cura di Giovanni Zanzani

Giovanni Zanzani

 

10 gennaio 2011 Automatismi


La modernità avanza, non è un segreto, e anche la Campuria partecipa a pieno titolo al rinnovamento in atto.
Mentre ampie rotonde stradali vanno a sostituire gli incroci, gazze e ghiandaie si aggirano sospettose tra le piantagioni fotovoltaiche che nascono, è il caso di dire come funghi, dove fino all'anno scorso viveva l'antica flora dei peschi e dei meli. Gli ingenui volatili non riescono a capire di che piante si tratti e aspettano la primavera per vedere che fiori nasceranno su quegli strani alberelli dalle foglie nere e squadrate che nessun animale della loro specie aveva mai visto prima. A dire il vero nemmeno quei variopinti corvidi sono parte tradizionale del territorio, essendovi trasmigrati a causa dello sconvolgimento climatico degli ultimi anni e al seguito delle colonie di tortore dal collare che a milioni si sono riprodotte in prossimità dei pestilenziali stabilimenti industriali dove vengono lavorati i cascami vegetali come vinaccioli e semi di girasole.
Anche dal nostro orizzonte relazionale vanno scomparendo figure che consideravamo abituali. Via gli esattori alle uscite delle autostrade e via le cassiere dai supermercati, interloquiamo sempre più spesso con occhietti elettronici e invisibili antenne ricetrasmittenti. I postini hanno i giorni contati dato che la cassetta delle lettere si è spostata dalla porta d'ingresso delle nostre case allo schermo dei computer. In banca andiamo sempre meno spesso, anche questo servizio essendosi trasferito sulla rete. Pure i pizzardoni non li vediamo più, i municipi li stanno sostituendo con occhiute telecamere che esigono danaro mediante sanzioni telerilevate. In questo però le tradizioni sono state rispettate, già molti secoli orsono i gabellieri depredavano delle poche monete i miseri viandanti che si presentavano alle porte delle città. Come a quei tempi il rispetto delle leggi è un mero pretesto, la cosa importante è far sputare ai malcapitati qualche moneta con cui ripianare bilanci comunali sempre più in rosso. Il ruolo del ribelle che si batte contro la sbirraglia è stato preso dal ragazzaccio che oscura l'obiettivo della telecamera con la bomboletta spry..
Giovanni Zanzani


Giovanni Zanzani

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons .


La prossima cronaca verrà pubblicata il 24 gennaio 2011

CRONACHE PUBBLICATE
Global warming
Pappagalli
Pubblicità e graffiti
Mostri
Volpi
Football
Anita
Sangue Romagnolo
Mezza estate
In difesa di Sakineh
Oltre l'amore
Un uomo
Un genio italiano
Un santo coi baffi
L'orso ballerino
Ritratti
Rivelazioni sensazionali
Fiaba di Natale
Automatismi
Fantasia
Tempesta in mare
Sono in ritardo

DataShack - Internet services